Trovare un cane smarrito: come comportarsi?

Se si trova un cane smarrito, come ci si deve comportare?

La domanda è piuttosto comune e, dunque, val la pena cercare di dare una risposta puntuale a questo quesito. Iniziamo comunque subito con il rammentare che la polizia locale è l’organo competente, in ambito urbano, della tutela degli animali d’affezione. Dunque, sulla base di quanto sopra riassunto, in caso di smarrimento o di ritrovamento di un cane, è necessario contattare il relativo numero telefonico per domandare l’intervento o sapere se il cane sia stato già cercato dal relativo proprietario.

Ma cosa avviene dopo? Stando a quanto afferma l’attuale protocollo normativo, l’animale smarrito verrà custodito nel canile “sanitario” del comune, dove si procederà con l’identificazione e con gli accertamenti sanitari che escludano il diffondersi di malattie ad altri animali o all’uomo.

Come prevenire l’obesità del proprio cane

Prevenire le condizioni di obesità del proprio cane con l’esercizio fisico e con la giusta dieta è fondamentale al fine di evitargli dei pregiudizi che potrebbero anche essere molto gravi per la propria salute. Ma come fare per poter prevenire un cane troppo grasso puntando su un giusto esercizio fisico?

In primo luogo, bene ricordare che è fondamentale accompagnare la giusta dieta metabolica con l’esercizio fisico, stando attenti magari a non esagerare: non bisogna infatti affaticare né il cuore né le articolazioni del cane, perché il rischio sarebbe quello di arrivare a dei risultati esattamente opposti a quelli a cui mirate. Mai dunque costringere l’animale a un eccessivo movimento: non ha alcun senso – anzi, è molto nocivo – indurre il cane a un esercizio fisico eccessivo e concentrato in una o poche sessioni, se durante il resto dell’anno lo si impigrisce.

graffio del gatto

Perché il gatto fa fatica a respirare?

A volte il proprio gatto può far fatica a respirare. Un bel problema e… un grande dispiacere per il suo proprietario, che rimane spesso piuttosto destabilizzato e di malumore nel vedere dinanzi a sé il micio con il naso pieno di muco, con gli occhi semichiusi, alle prese con i colpi di tosse e con gli starnuti continui?

Si tratta di una situazione che potrebbe essere frutto di una lunga serie di sintomi, e che generalmente arricchisce un quadro patologico, frequente e tipico, che è caratteristico di una serie di infezioni respiratorie feline. Alcune di queste possono essere lievi, altre purtroppo possono essere particolarmente persistenti e fastidiose.

kitten-569956__340

Quando andare dal veterinario

kitten-569956__340L’arrivo di un nuovo animale domestico in casa dovrebbe corrispondere anche alla presa di coscienza del fatto che d’ora in poi ci dovremo prendere cura di lui. L’incontro periodico con il veterinario è una delle cose importantissime, non solo in occasione di veri e propri problemi di salute, ma anche come routine regolare.

Cos’è la paralisi laringea nei cani

Non trattandosi di una malattia molto diffusa, la paralisi laringea nei cani viene spesso ignorata e sottovalutata. Eppure, si tratta di una patologia grave, che anche se non è molto frequente può colpire prevalentemente i cani di grossa taglia di età media o avanzata, e soprattutto maschi obesi, con conseguenze spesso fatali.

La paralisi laringea è una patologia caratterizzata da una disfunzione delle vie aeree superiori in conseguenza della quale si determina una occlusione più o significativa, con difficoltà a inspirare. Le strutture anatomiche che sono coinvolte in questa malattia sono varie (dai muscoli ai nervi laringei, passando per la cartilagine cricoaritenoidea) e la causa può essere da ricercarsi a carico delle strutture stesse o da altri fattori che ne possono determinare un cattivo funzionamento (ipotiroidismo, miopatie, polineuropatie…).

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi