Meglio prendere un gatto o un gattino?

Quando ci si avvicina al momento di prendere un gatto… uno dei principali bivi che si possono incontrare è se convenga prendere un gatto adulto, o un micio. In altri termini, è bene portare nella propria casa un gatto di qualche anno, o un micio di pochissimo tempo di vita?

Cosa sapere prima di prendere un gatto

Prima di prendere con sé un gatto, bisogna cercare di capire… che tipo di gatto vuoi! Vuoi un micio nato da poco o un gatto adulto? Un gatto a pelo lungo o a pelo corto? Un gatto di razza o un gatto “di strada”? Un gatto maschio o una femmina?

Si tratta di domande non certo sottovalutabili, che dovresti farti ancor prima di avvicinarti a un gattile. Peraltro, non soffermarti solo sull’aspetto del gatto, come fanno molti: potresti essere sorpreso nello scoprire che il look che ami in realtà appartiene a un gatto che non si adatta bene al tuo stile di vita. Per esempio, se ti piace una casa tranquilla, un siamese potrebbe non essere il gatto che fa per te: sono terribilmente “chiacchieroni”! Allo stesso modo, un persiano è bellissimo da vedere, ma a meno che tu non voglia impegnarti a fare la toelettatura quasi quotidianamente (o a pagare un professionista per farlo ogni settimana o giù di lì), un bel gatto a pelo corto potrebbe essere un’idea migliore. Viaggi molto? Allora hai bisogno di un gatto più maturo – di almeno otto mesi o più. Due gatti sono ancora meglio, così possono stare in compagnia mentre sei lontano da loro.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi