3 errori che tutti commettiamo nella scelta delle cucce per cani

kennels-for-pets-3821854_960_720Oggi si contano circa sessanta milioni di animali domestici in Italia e questo significa che almeno due famiglie con tre vivono con un amico peloso o più di uno. Parallelamente cresce anche il mercato degli accessori come le cucce per cani per cui oggi vorremmo approfondire un argomento che desta sempre molta curiosità: quali sono gli errori più comuni che commettiamo nella scelta delle cucce per cani?

Tendiamo a umanizzare il nostro cane con risultati disastrosi

Questo errore riguarda tutti i proprietari, soprattutto quelli alle prime armi. Il punto è che il cane diventa un membro della famiglia a cui è inevitabile affezionarsi. Per questo tendiamo a considerarlo uno di noi e ad interpretare i suoi comportamenti come se fossero umani. L’abbraccio, l’alimentazione non controllata, il modo di approcciarci ai suoi sguardi e alle sue emozioni fanno parte di quel macro-mondo di comportamenti da controllare. Rispetto alla scelta delle cucce per cani, difatti, siamo soliti farci prendere da ciò che è esteticamente più intrigante o dal prezzo conveniente magari trascurando la comodità, l’igiene e la reale utilità per il nostro cane.  Un lettino con cuscino non è il massimo per un cane che ha una struttura anatomica diversa dalla nostra anche se può risultare tenera o simpatica.

Troppo amore è sinonimo di errore

All’umanizzazione del cane siamo soliti fare scelte errate nell’acquisto di accessori fondamentali come la cuccia per via di un amore smisurato, che spesso non siamo in grado di gestire. Comprendiamo bene quanto forte possa diventare un legame con un cane ma questo non deve essere il motivo per cui dimentichiamo le sue necessità. Il cane è un animale con un preciso codice comportamentale che va sempre rispettato per cui nella scelta della cuccia dobbiamo considerare la sua tolleranza al calore, il suo tipo di pelo e anche la sua taglia. È vero anche che un cane sta bene con noi e ci sarà fedele pur offrendogli una cuccia modesta o una ciotola in semplice plastica. Tuttavia dobbiamo imparare a scindere ciò che piace a noi da ciò di cui ha bisogno e la cuccia è un posto in cui si sente protetto, in cui nasconderà le sue cose e dove trascorrerà il suo tempo in attesa del tuo ritorno a casa.

Lavaggio e igiene: ecco cosa non dovresti mai fare

Come e quanto lavare la cuccia per cane? Quando sostituirla? Sicuramente un errore molto comune riguarda l’igiene degli accessori per cani che spesso vengono trascurati o lavati eccessivamente. La cuccia è il riparo sicuro del nostro cane e quindi il posto dove trova odori e sensazioni familiari. Inoltre i detergenti umani potrebbero risultare eccessivamente profumati o aggressivi per la sua pelle e provocare fastidi, allergie e reazioni come il prurito. Se il cane vive in casa è opportuno scuotere il cuscino almeno una volta al giorno e lavarlo almeno due volte a stagione. Se il cane vive all’esterno sarà utile cambiare il cuscino su cui riposa al cambio del clima. Se hai dubbi, infine, chiedi al veterinario e non prendere mai iniziative.

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi