Dove vanno i gabbiani quando muoiono e perché non si trovano gabbiani morti sulla spiaggia?

gabbiani

Alcune persone si saranno certamente chieste dove vanno i gabbiani quando il loro tempo è scaduto, compreso il sottoscritto. In effetti, da bambino, pensavo che, dato che hanno le ali, volano semplicemente in cielo. Anche se questa risposta è lontana dalla verità, è molto più bella e poetica di quella che sto per dare.

Non passa certamente inosservato il fatto che sono tanti i gabbiani che volano in giro; di conseguenza, è normale pensare che quelli che muoiono dovrebbe essere visti ovunque per terra. Eppure, come io e voi abbiamo potuto constatare, non è così.

Qual è la mia risposta? Potrei dire, in modo criptico, che stanno accadendo alcune cose che ci impediscono di trovare molti gabbiani morti. Per prima cosa, è davvero improbabile che un gabbiano malato voli in giro insieme al proprio stormo. Ciò perché la competizione vige sovrana tra di loro e un gabbiano combatte con un altro anche se è malato. Inoltre, è anche facile bersaglio per gli altri predatori. Le volpi li cacciano sulla terraferma, i rapaci li cacciano in cielo e gli squali o altri grandi pesci li mangiano se galleggiano negli oceani.

Gli uccelli di solito riescono a percepire quando non si sentono bene e, come molte altre creature, sembrano cercare luoghi fuori mano per rimanere soli. Gli uccelli malati scendono a terra e, poiché si sentono vulnerabili o come se fossero in pericolo, si nascondono in un luogo sicuro, confortevole e privato. Di conseguenza, per un gabbiano la spiaggia non è sicura o privata perché è troppo all’aperto. A volte questo riposo li aiuta a recuperare, ma a volte no.

Quando un gabbiano malato o ferito muore mentre si nasconde, il suo corpo rimane celato. Diventano facili bersagli per i numerosi predatori che vivono nello stesso ambiente. Attratti dall’odore dei corpi in decomposizione, gli spazzini di tutte le tipologie (granchi, volpi, persino ratti) iniziano rapidamente a mangiare il corpo morto. Anche se potremmo trovare un piccolo cumulo di piume qua e là, il vento le disperde rapidamente e la morte di un gabbiano di solito non viene notata.

Gli scheletri dei gabbiani (e di altri uccelli) sono così delicati e piccoli che si dissolvono rapidamente e, quindi, non vi è nessuna traccia dei loro corpi. Tutte le parti del corpo di un uccello sono abbastanza facili da consumare e digerire, quindi non viene lasciato molto in giro. Le piume, invece, restano nei paraggi più facilmente, dimostrando che un gabbiano è morto molto più di quanto facciano le ossa.

Il terreno stesso utilizzerà gli elementi del corpo del gabbiano morto per auto-nutrirsi, il che significa che più piante possono crescere nelle vicinanze. Il ciclo della vita continua in questo modo. La natura non spreca nulla.

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi