Come gestire un cane aggressivo nei confronti di altri cani e bambini

chihuahua

I Chihuahua, anche se sono piccoli e teneri, possono essere spesso aggressivi, soprattutto nei confronti del cibo. A volte, possono essere anche vittime della propria aggressività. Di fronte alle proprie prelibatezza, questa razza di cane si eccita enormemente e ringhia tantissimo fino a quando non si farà strada.

Se in casa ci sono bambini piccoli (diciamo fino a 2 anni) e che amano gettare il proprio cibo dal seggiolone, un chihuahua potrebbe reagire in modo aggressivo se il suo amico umano cerca di allontanarlo da esso. Cosa fare se il cane, di fronte a tale rifiuto o in presenza di un altro cane, inizia ad abbaiare tantissimo o, peggio, a ringhiare?

Le aggressioni alimentari possono causare feroci lotte nei cani; quindi, per motivi di sicurezza, bisogna iniziare con alcune tecniche di gestione. Se poi in casa ce n’è più di uno, allora bisogna dar loro da mangiare in modo separato o in stanze separate. Per quanto riguarda le cucce, assicurarsi che siano abbastanza distanti in modo che uno non ringhi all’altro mentre sta mangiando.

Raccogliere le ciotole vuote prima di lasciarli interagire di nuovo. Offrire loro delle prelibatezze separate le une dalle altre e non lasciare che un bambino dia ai cani dei dolcetti o qualsiasi cibo del suo seggiolone, e non lasciarlo correre per casa con il cibo tra le mani. Tutte queste cose possono innescare una risposta alimentare aggressiva da parte del cane.

Il prossimo passo è il contro condizionamento. Sedersi a circa 3 metri dal cane che deve mangiare e lanciargli le sue prelibatezze mentre mangia, tipo un pezzo di wurstel. Se, invece, non dovesse mangiare il cibo che gli viene lanciato, vuol dire che si è troppo vicini, quindi adeguarsi di conseguenza.

Nelle settimane successive, avvicinarsi man mano a lui finché ci si può sedere a circa 1 metro di distanza mentre sta mangiando. Se si dispone di una stanza separata appositamente per loro, si potrebbe eventualmente portare entrambi all’interno tenendoli ad almeno 3 metri di distanza o a seconda di quella che crea conforto per entrambi i cani mentre mangiano.

Non hanno bisogno di avvicinarsi l’uno all’altro, come nel primo esercizio. Dovrebbero semplicemente essere condizionati a mangiare comodamente nella stessa stanza.

Durante questo periodo, insegnargli a rimanere seduto quando mangia. Dopo aver appreso questi comandi, lasciare cadere una sorpresa sul pavimento e dirgli di “lasciarla”. Se lo fa, ricompensarlo con una parola specifica, tipo “Bingo” (usare sempre la stessa parola di ricompensa) e regalargli la sorpresa direttamente dalla mano.

Per evitare che il cane diventi aggressivo quando trova cibo sul pavimento, bisogna fargli capire che non deve mai farlo insegnandogli a prenderlo direttamente dalla mano.  Se dopo un mese o due di allenamento, ringhia o è ancora teso mentre mangia, consultare un addestratore di cani professionista in modo che possa sviluppare un piano più specifico.

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi