Cosa dare da mangiare a un coniglio?

coniglio nano 1

Un coniglio che mangia bene è un coniglio sano e felice. La credenza popolare afferma che la sua dieta è prevalentemente composta da carote e lattuga, ma in realtà non è così. Un coniglio ha bisogno di fieno, frutta fresca e altra verdura.

Siccome i conigli hanno un apparato digerente molto sensibile, il passaggio da un alimento a un altro deve essere fatto gradualmente in modo da consentire al sistema di adattarsi.

Fieno

La fibra a gambo lungo è in cima alla piramide alimentare dei conigli. Deve essere sottoforma di fieno e la quantità giornaliera equilibrata e fresca.

Per quanto riguarda le tipologie di fieno ideali, ci sono il timoteo, l’erba del frutteto, il bromo e fieno d’avena. Si possono dare al coniglio singolarmente oppure miscelati. Il fieno, anche se fresco, deve essere sempre controllato perché muffe o polveri potrebbero far ammalare il coniglio.

Il fieno dell’erba medica non è salutare per un coniglio adulto poiché, essendo un legume e non un’erba, è eccessivamente ricco per una dieta quotidiana. Invece, deve essere offerta all’animale in piccole dosi.

Verdure

I conigli adorano le verdure, e la maggior parte che si trova nei supermercati sono per loro sicure, tranne alcune eccezioni.

I conigli adulti non dovrebbero mangiare più di 200 grammi di verdura fresca al giorno. Le razze nane e i conigli sotto i cinque chili soltanto 100 grammi al giorno. Si possono miscelare da due a tre tipologie di verdure, aggiungendo anche un ortaggio alla volta, a patto che non siano intolleranti.

Alcune verdure possono essere somministrate ogni giorno, mentre altre dovrebbero essere date con parsimonia, una o due volte a settimana. Evitare di dare da mangiare al coniglio patate, mais, fagioli, semi o noci. Questi alimenti sono difficili da digerire per loro e possono causare seri problemi digestivi.

Le verdure che possono essere date da mangiare quotidianamente a un coniglio sono:

  • Peperoni.
  • Bok choy.
  • cavoletti di Bruxelles.
  • Cime di carote.
  • Cetriolo.
  • Indivia.
  • Scarola.
  • Finocchio.
  • Erbe aromatiche: basilico, coriandolo, aneto, menta, origano, prezzemolo, rosmarino, salvia, timo.
  • Lattughe: lattuga romana, foglia verde, foglia rossa, rucola, burro.
  • Foglie di gombo.
  • Radicchio.
  • Cime di ravanello.
  • Germogli: erba medica, ravanello, trifoglio.
  • Crescione.
  • Erba del grano.
  • Zucchine.

Invece, le verdure e le piante da dare con parsimonia (una o due volte a settimana) a un coniglio sono:

  • Broccoli (solo steli e foglie).
  • Carote.
  • Bietola.
  • Trifoglio.
  • Cavolo riccio.
  • Tarassaco (senza pesticidi).
  • Fiori: calendula, camomilla, daylily, dianthus, margherita inglese, ibisco, caprifoglio, calendula, nasturzio, viola del pensiero, rosa.
  • Cavolo.
  • Spinaci.

Frutta

La frutta dovrebbe essere data al coniglio una o due volte a settimana. La porzione appropriata è da uno a due cucchiai ogni 2 kg di peso corporeo. Come con le verdure, la frutta dovrebbe essere introdotta lentamente poca alla volta.

Ecco la frutta ideale per il coniglio:

  • Mela (senza semi).
  • Banana.
  • Bacche: mirtilli, more, fragole, lamponi, mirtilli rossi.
  • Ciliegie (senza nocciolo).
  • Uva.
  • Melone.
  • Nettarina.
  • Arancia.
  • Papaia.
  • Pesca.
  • Pera.
  • Ananas.
  • Prugna.
  • Anguria.

Leave a Reply

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi