Il Coniglio Ariete Nano

coniglio ariete nano Il coniglio ariete nano è una delle razze più dolci e affettuose che si possano adottare e, proprio per questo, risulta essere quella ideale anche per la compagnia dei bambini. Questa razza è in grado di socializzare con l’umano al punto da amare le coccole e gli abbracci e, pertanto, è una delle più popolari nel mondo dei conigli domestici.

Un coniglio dolce e affettuoso con il suo umano

Si presenta come un coniglio ariete in miniatura, con collo non visibile e nuca molto corta. Ha due morbide e lunghe orecchie e un pelo morbidissimo. Il suo aspetto dolce e morbido, unito al carattere mansueto e giocherellone lo hanno eletto come la miglior razza da compagnia per bambini e anziani. Difatti tende a dimostrare affetto attraverso colpetti del muso, morsetti innocui e piccoli bacetti e quando si sente solo sa come attirare l’attenzione dell’umano per avere in cambio qualche carezza.

L’aspetto del coniglio ariete nano

L’ariete nano si distingue proprio per la forma delle orecchie che si presentano cadenti ai lati della testa e che non possono essere mosse volontariamente. Tale specie viene divisa in ariete gigante, medio e piccolo in base alla conformazione fisica. Il coniglio ariete gigante è massiccio e ha un cranio largo mentre il muso ha una forma convessa e il pelo è piuttosto folto. Quindi il coniglio ariete gigante ha un peso che può andare anche oltre i cinque chilogrammi.

Il coniglio ariete medio, invece, ha una corporatura più snella e slanciata e delle orecchie decisamente più lunghe. Infine il coniglio ariete piccolo è meno diffuso in Europa rispetto agli Stati Uniti, dove è noto con il nome di Mini Lop vista la corporatura minuta dal peso inferiore ai 3 chilogrammi.

Il vero coniglio ariete Nano o Holland Lop

Il coniglio ariete Nano, nato in Orlanda e denominato Holland Lop, è una varietà venuta fuori da vari incroci di conigli ariete inglesi e francesi e da conigli nani. Pertanto si riconosce dalle zampe massicce, dal peso inferiore ai due chilogrammi e dalla pelliccia folta e morbida.

Le orecchie penzoloni raggiungono anche i 28 centimetri di lunghezza e formano una corona dall’attaccamento sulla nuca. I suoi occhi sono molto grandi e sporgenti e si trovano sulla fronte ampia e larga.

Il colore del manto e le possibili colorazioni in commercio

Il manto ha tantissime colorazioni, tant’è che si trova anche in Blu di Vienna, Argento e Fata Perlata. I manti più popolari sono quelli fulvi e turingi ma senza pezzature. Ai fini dell’adozione ciò che conta è l’amore per il coniglio e non di certo il suo aspetto estetico, non trovi?

Un carattere di cui innamorarsi

Caratterialmente abbiamo già visto come il coniglio ariete nano sia un vero coccolone ma non è tutto. È un animale socievole che predilige la compagnia dei suoi simili a cui ama dormire accanto. Si differenzia anche per il suo amore per la pulizia e per la dominanza del territorio e, pertanto, è preferibile adottare due cuccioli per evitare che si creino situazioni pericolose di lotta territoriale.

Di cosa si nutre il coniglio ariete nano?

È un animale erbivoro che si nutre di fieno, erba e semi vegetali. Ama anche i fiori, specialmente quelli di tarassaco ma il suo alimento principale deve essere sempre il fieno che grazie all’elevato quantitativo di fibre risulta essere di aiuto alla digestione e a basso contenuto calorico.

Può mangiare anche verdure ma a patto che siano a temperatura ambiente e somministrate con attenzione alle dosi dal momento che troppi zuccheri o troppo calcio potrebbero causare obesità e patologie all’apparato digerente. Meglio ridurre carote e spinaci e abbondare con radicchio, sedano e finocchio avendo l’accortezza di servirle lavate, ben asciutte e sin dai primi mesi di vita.

Quanto alla frutta il coniglio ariete nano può mangiarla ma con moderazione, così come quella secca. Evitare semi di girasole, cereali e pellet ma anche cibi umani difficili da digerire.

Il coniglio ariete nano è delicato e socievole

Tende a scavare e rosicchiare soprattutto all’aperto, dove avrà la tentazione irresistibile di costruirsi una tana. Per evitare danni in casa metti a disposizione scatole e coperte per lasciarlo giocare in tranquillità.

Quando ti interfacci con lui evita toni di voce alta e movimenti bruschi. Piuttosto aspetta che sia lui ad avvicinarsi, magari premiandolo con pezzetti di frutta che sicuramente apprezzerà.

Non utilizzare mai punizioni fisiche ma sgridalo con un no e premialo quando se lo merita. La fiducia si costruisce e si rafforza con il tempo, per cui dovrai avere pazienza e costanza per creare un clima di rispetto e di serenità. Ricorda che il coniglio deve avere una gabbia pulita e che non deve stare chiuso tutto il giorno. Non afferrarlo per le orecchie, evita sbalzi di temperatura e sollevalo con delicatezza solo quando sarete in buoni rapporti.

Il veterinario proporrà un ciclo vaccinale di mixomatosi e per malattia emorragica virale. Non lavarlo ma puliscilo con panni umidi e pettinalo, soprattutto in estate per il cambio del pelo.

 

Leave a Reply

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi