I cani sudano? Come regolano la temperatura del corpo?

I cani sudano ma non come noi esseri umani. Sono dotati di ghiandole sudoripare, situate sui cuscinetti delle zampe e sul naso, ma non sono queste il meccanismo principale per raffreddare il proprio organismo.

i cani sudano

Per capire se i cani sudano è importante comprendere in che modo regolano la temperatura. Sostanzialmente i metodi sono due: ansimando e col sudore delle zampe. Approfondiamo meglio l’argomento.

Perché il cane ansima?

I cani respirano rapidamente, incrementando l’evaporazione dell’acqua dalla loro lingua, polmoni e dalle vie respiratorie. Questa rapida perdita di calore li aiuta a raffreddare il corpo.

Alcune razze con muso corto, come i Bulldog e i Carlini, possono avere difficoltà ad ansimare a causa della loro conformazione facciale.

Anche se in misura minore rispetto alla respirazione veloce, i cani possiedono ghiandole sudoripare sui cuscinetti delle zampe che li aiutano a liberare il calore attraverso il sudore.

I cani hanno due tipi di ghiandole sudoripare:

  • Ghiandole merocrine
  • Ghiandole apocrine

Le merocrine funzionano come le nostre ghiandole sudoripare, si trovano nelle zampe e si attivano quando il corpo è caldo, per raffreddarlo.

Per questa ragione, puoi notare le impronte delle zampe umide sul terreno, quando le giornate sono molto calde.

I cani sono ricoperti di pelo, se le ghiandole sudoripare fossero collocate sul corpo, il sudore evaporerebbe, ed è proprio quando avviene questo processo che l’organismo si raffredda.

Quindi, grazie alle ghiandole sudoripare nelle zampe, dove c’è pochissima pelliccia, il cane suda e si libera del corpo.

Le ghiandole sudoripare apocrine, invece, hanno lo scopo di rilasciare feromoni e non di raffreddare. Si trovano su tutto il corpo del cane e lo aiutano anche a identificare gli altri cani tramite l’odore.

Come prevenire i colpi di calore nei cani

Anche se i cani, attraverso la sudorazione regolano la temperatura del corpo quando fa troppo caldo, è importante prevenire qualsiasi colpo di calore, soprattutto quando le temperature si alzano eccessivamente.

Ecco alcune misure da adottare per proteggere il tuo amico a quattro zampe:

  • Evita di portare a spasso il cane nelle ore più calde, generalmente tra le 11:00 e le 16:30. Durante questo periodo, preferisci luoghi freschi e ombreggiati per le attività all’aperto.
  • Accertati che il tuo cane abbia sempre accesso a zone d’ombra e acqua fresca.
  • Non lasciare mai i cani in auto parcheggiata, anche con i finestrini leggermente aperti o all’ombra, poiché la temperatura interna può aumentare rapidamente e portare a un colpo di calore.

Se il tuo cane ha problemi respiratori, programma le attività all’aperto durante i momenti più freschi della giornata e fallo stare in spazi ben ventilati e climatizzati.

Come capire se il cane ha un colpo di calore

Un cane che ha avuto un colpo di calore presenta dei sintomi facilmente riconoscibili: respirazione affannosa, difficoltà respiratorie, frequenza cardiaca elevata, salivazione eccessiva, debolezza, disorientamento e vomito.

Devi essere particolarmente attento con cuccioli, cani anziani, cani in sovrappeso e cani con malattie croniche o problemi respiratori.

In caso di sospetto colpo di calore, sposta immediatamente il cane in un’area fresca, applica acqua fresca (non fredda) sul suo corpo e contatta un veterinario.

Leave a Reply

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi