Come far dimagrire un gatto

Un gatto obeso o in sovrappeso può ammalarsi più facilmente e andare incontro a problemi seri. È quindi importante capire qual è l’alimentazione giusta per aiutarlo a dimagrire.

Aiutare un gatto a perdere peso permette di garantire al micio una buona salute e del benessere a lungo termine. Ma in che modo riuscirci?

gatto obeso

Iniziamo con il ricordare che l’obesità è causata, in parte, dallo stile di vita sedentario di un gatto. Un’alimentazione eccessiva e troppa pigrizia possono avere effetti collaterali negativi sul peso. Scopriamo di più.

Perché il gatto diventa obeso?

Le cause dell’obesità del gatto sono molteplici e dipendono da diversi fattori. La prima è dovuta a uno squilibrio energetico che si verifica se la quantità di attività assunta col cibo è maggiore del dispendio energetico.

Questo vuol dire che se il gatto mangia di più o consuma cibi ad alto contenuto energetico ma non si muove molto, l’energia in più non viene smaltita ed ecco che tende a ingrassare.

Questa situazione si verifica più facilmente nel gatto che vive in casa che, a differenza del cane, non può fare una passeggiata fuori.

Ci sono poi padroni che pur di accontentare il proprio micio, gli danno cibo o gli riempiono la ciotola, ogni qualvolta sembra richiederlo.

Anche la sterilizzazione può far ingrassare il gatto a causa dei cambiamenti ormonali che alterano i livelli di leptina, progestinici e di altri ormoni responsabili dell’aumento dell’appetito del felino e del rallentamento del metabolismo.

Inoltre, i gatti sono predisposti geneticamente all’obesità, in particolare, a esserne colpiti sono soprattutto i gatti domestici a pelo corto.

Infine, alcuni farmaci (glucocorticoidi e anticonvulsivanti) e malattie come diabete, disfunzioni tiroidee e insulinoma, aumentano il rischio di obesità.

Come capire se il gatto è obeso

Se un gatto è sottopeso è facile capirlo: le costole, le vertebre e le ossa del bacino sono ben visibili e toccandolo si sente tutto lo scheletro. Un gatto troppo magro ha una vita stretta.

Se si tocca un gatto normopeso, invece, è possibile sentire le costole ma non vederle a occhio nudo. Contrariamente, un gatto sovrappeso ha le costole ricoperte da uno strato di grasso, la pancia e la vita sono rotonde, ed è possibile notarlo anche notarlo sui fianchi dell’animale.

Inoltre, osservando il gatto, puoi notare movimenti goffi, difficoltà nel muoversi, maggiore apatia, bisogno eccessivo di dormire e richiesta maggiore di cibo.

Il gatto è obeso? Il corpo è molto affaticato, i movimenti sono limitati e, nei casi più gravi, può anche fare fatica a respirare. Vediamo come intervenire per far perdere peso al micio.

Come far dimagrire un gatto obeso

Quando decidi di mettere a dieta il gatto, devi anche prevedere un cambio del suo stile di vita, avrà bisogno di più movimento che dovrà andare di pari passo con un’alimentazione sana ed equilibrata.

Se il gatto è molto grasso necessita di un apporto calorico inferiore, senza però limitare le vitamine e i Sali minerali, importanti per la sua salute.

Controllare calorie e grassi

Controllare calorie e grassi è il modo migliore per aiutare un gatto a perdere peso, dal punto di vista alimentare.

Nella maggior parte dei casi, seguire una dieta che fornisce dal 60% al 70% delle calorie necessarie per mantenere l’attuale peso corporeo del gatto è un punto di partenza sicuro per la perdita di peso.

Inoltre, c’è una dieta adatta per ogni fase della vita del gatto, pertanto, dovrai chiedere aiuto al tuo veterinario, se vuoi evitare di commettere errori.

Dai da mangiare al gatto alimenti a base di carne, altamente digeribili. I gatti sono carnivori, e ottengono sostanze nutritive in forme che si trovano solo nella carne. Quest’ultima è la principale fonte proteica che può, dunque ,aiutare a prevenire l’aumento di peso.

Ancora, aumentare la percentuale di cibi in scatola e crudi nella dieta quotidiana del gatto, poiché tali alimenti sono ricchi di proteine, poveri di carboidrati e meno densi caloricamente, rispetto agli alimenti secchi.

Provare, inoltre, a dargli pasti più piccoli ma più frequenti. I gatti più sani e attivi hanno bisogno di circa 250-300 kcal al giorno, a seconda della taglia e della razza. Considera il livello di attività del gatto e le linee guida sull’alimentazione, per calcolare il suo fabbisogno giornaliero.

Aumentare l’attività fisica e i giochi

Lo studio “Human-Animal Relationship of Owners of Normal and Overweight Cats” ha dimostrato che i proprietari di gatti con un peso sano, hanno giocato con loro molto di più dei proprietari di gatti in sovrappeso.

L’introduzione di nuovi giochi nella routine quotidiana del gatto può ridurre la noia, abbassare la tensione, migliorare la coordinazione e aiutare il gatto a legare con la propria famiglia umana.

Non devi far altro che cercare di capire quali siano i suoi giochi (di norma, quelli che sembrano prede!) e stimolarlo all’azione. Prova anche l’erba gatta o il caprifoglio, utili ad attirare l’interesse del micio verso il giocattolo.

Creare un ambiente movimentato

Cerca di creare un ambiente domestico più amichevole ai comportamenti naturali di un gatto, in modo che possa aumentare la sua attività e ridurre lo stress. Quest’ultimo può, infatti, essere un fattore che conduce all’aumento di peso.

Per farlo, sarà sufficiente aggiungere elementi nuovi all’ambiente (nascondigli, ostacoli, ecc.), creare spazi verticali (i gatti tendono a sentirsi sicuri quando possono ritirarsi in spazi elevati) e fornire diverse aree di alimentazione.

Quanto peso deve perdere il gatto ogni mese?

La perdita di peso deve avvenire ad un tasso non superiore al 3-4% del peso corporeo totale del gatto al mese, per ridurre il rischio di lipidosi epatica o di malattie epatiche grasse.

In ogni caso, ti consigliamo di rivolgerti al tuo veterinario per valutare la situazione e lo stato di salute del tuo gatto e chiedere consigli alimentari e indicazioni sulla dieta da fargli seguire.

Leave a Reply

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi