Il coniglio non mangia e non fa la cacca

Un coniglio che non mangia e non fa la cacca è motivo di preoccupazione, questi due sintomi non devono essere sottovalutati, perché potrebbero essere il campanello d’allarme di un problema di salute importante.

Il sintomo dell’inappetenza è uno dei più pericolosi nel coniglio, essendo un animale molto abituato a mordicchiare e rosicchiare.

coniglio non mangia

Se il coniglio è in sofferenza ed è “bloccato” è molto probabile che si stia verificando una stasi gastroenterica. Questa inappetenza si può manifestare all’improvviso (stasi acuta), oppure, essere lenta e peggiorare gradualmente.

In qualunque caso, i sintomi sono riconoscibili ed è importante osservarli bene perché, se ignorati, possono anche provocare la morte del coniglio.

Il coniglio non mangia: cause e sintomi

Il coniglio è un animale molto delicato e sensibili a qualsiasi cambiamento ambientale e alimentare. La modifica alla sua dieta, oppure, l’arrivo di un nuovo animaletto, può stressarlo al punto da fargli rifiutare il cibo.

Tra le altre cause ci sono:

  • Ingestione di corpi estranei o di peli che creano ostruzione lungo il tratto digestivo e intestinale;
  • Sbalzi termici importanti;
  • Dolore generale che può essere provocato da malattie infettive, infiammazione delle vie urinarie, problemi dentali, ortopedici o nervosi.

È frequente che i conigli si lecchino il pelo, soprattutto durante il periodo della muta, portando alla formazione di palline che provocano ostruzioni, anche molto importanti.  Per prevenire il problema bisogna spazzolargli frequentemente il mantello.

Nel caso in cui il coniglio non mangi dopo la sterilizzazione o un altro tipo di intervento chirurgico, e appare apatico, bisogna subito recarsi da un veterinario.

Se il coniglio beve ma non mangia, potrebbe essere in corso un infezione ai reni o alle vie urinarie, oppure, l’animale potrebbe soffrire di diabete.

Un’altra causa frequente può essere la crescita scorretta e troppo veloce dei denti, che gli rende difficile rosicchiare il cibo. Puoi renderti conto del problema se li digrigna in modo strano.

Infine, il coniglio può non mangiare per il troppo caldo, in questo caso, tende a nascondersi in un piccolo angolo della gabbietta ed ha le orecchie fredde e piccoli tremori.

Il coniglio non mangia e beve: come intervenire?

Se la stasi gastrointestinale è in fase acuta, le cure casalinghe non sono quasi mai sufficienti. Il coniglio va portato dal veterinario che effettua delle ecografie e degli esami del sangue per capire l’origine del problema e scegliere la cura più indicata.

Se il blocco si presenta gradualmente n el tempo, potrebbe bastare una modifica alla dieta, aumentando l’apporto di fibre.

Puoi dare da mangiare al coniglio fieno, erba e verdura (lattuga romana, cavolo riccio, prezzemolo), tutti alimenti che aiutano la proliferazione batterica dell’intestino cieco, essenziale per stimolare la digestione.

Controlla che l’acqua sia fresca e accessibile. Alcuni conigli preferiscono l’acqua dalle ciotole rispetto ai beverini a goccia.

Un altro modo per aiutare la mobilità intestinale e favorire l’evacuazione, è quello di invogliare il coniglio a fare esercizio nella gabbietta e fuori.

Puoi farlo uscire e dargli un po’ di spazio per muoversi in casa oppure, in giardino, allestendo un recinto. L’importante è che tutti gli ambienti siano sicuri, privi da oggetti che potrebbe ingerire.

Leave a Reply

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi